Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.
WebCam cammino
CRTVG

-
- León (RTVCyl.es)
- Burgos (RTVCyl.es)
 
Non sempre le WebCam sono attive e funzionanti. Alcune sono "live" altre hanno tempi di risposta variabili.

Nelle ultime 24 ore sono arrivati a Santiago:
fare Refresh della videata o F5
il cammino di Santiago
in-con-tra ... sul cammino!
"David", una scelta di vita per vivere tra i pellegrini


Sergio Bezzanti (MO) racconta: a San Justo de la Vega (prima di Astorga)
- 3 gennaio 2013

... Vi avevo appena scritto di essere stanchino e poi oggi ho percorso 48 km!
Sono partito alle 6.30 con la luce della luna e già questo mi agevola perché sono mattiniero poi, e’ uscito un sole splendido che ci ha scaldati per tutto il giorno, si, parlo al plurale perché verso le 10.30 Andrea mi ha raggiunto mentre ero fermo a chiacchierare con David ... mo’ vi spiego.

David me lo sono ritrovato sulla cima di un colle ‘in the middle of nowhere’ che sembrava un miraggio.
David abita li, all’aperto, con il suo giaciglio addossato a un casolare abbandonato nella parte esposta a sud. Quando sono spuntato sul colle ha cominciato a salutarmi da lontano con grandi gesti delle braccia ‘ecco il primo svitato del Cammino’ ho pensato e invece neanche per sogno! (appena la connessione me lo permetterà posterò la sua foto sul mio profilo).
David stava smontando il riparo del suo giaciglio come fa tutti i giorni che c’è il sole, non ha ne’ luce ne’ acqua, ne un mezzo di locomozione, ne’ internet, nulla!
Quando il giaciglio e’ ricomposto diventa una piccola stanzina 2 metri per 3 che scalda con una piccola stufa a legna che gli hanno portato gli abitanti della vicina (5km) Astorga.
L’acqua la va a prendere a una sorgente a 2 km. E' nato a Barcellona avrà si è no 30 anni ed è davvero un bel ragazzo, parla bene 3 lingue e fisicamente è in formissima per vivere li da 3 anni. Anche lui ha fatto il Cammino e ne è rimasto così affascinato che ha deciso di viverci dentro.

La cosa incredibile (lo vedrete nella foto) e’ che quando sono arrivato aveva appena finito di sistemare il chiosco (come ogni giorno) sul quale c’era ogni ben di dio: pane di farro, marmellata, burro, aranciate, corn flakes, insomma tutto per un continental breakfast che si rispetti.

Tutte le cose le compera in paese con le offerte che gli lasciano i pellegrini lui per se’ non tiene nulla; ci ha raccontato (perché nel frattempo e’ arrivato Andrea) che durante il Cammino ha avuto la ‘visione’ che lui doveva dare, solo dare agli altri sicché ha trovato questo posto e sta qui ad assorbire l’energia delle migliaia di persona che gli passano davanti tutto l’anno.
Non è per nulla svitato anzi è perfettamente centrato come pochi.
Da quando ha fatto questa scelta radicale dice che deve quasi difendersi da gente che gli offre di tutto da un lavoro alla casa a soldi ma lui non ci ricasca. preferisce ‘vivere’.
Dice che sul Cammino c’è un’energia incredibile, e questo ve lo posso confermare altrimenti non si spiegano i 48 km che ho fatto oggi (arrivando a 1200 metri di altitudine dove sono ora) senza arrivare stanco, e dice che nessuno intraprende il Cammino per caso, il Cammino è un passaggio da una vita a un’altra, ti resta dentro per tutta la vita anche se torni a casa e ricominci a fare il tuo lavoro... hai avuto una ‘chiamata che ha acceso una scintilla che non si spegnerà più.

Io e Andrea (italiano atipico che lavora all’estero per una grande azienda italiana) siamo stati mezz’ora buona con David poi ci siamo salutati abbracciandoci.
Parlando di noi e di David i km sono scorsi sotto le nostre scarpe e a ogni paese decidevamo che si poteva continuare, fino qui a Rabanal del Camino a 7 km dalla ‘Cruz de Hierro’ altro luogo mistico del Cammino dove domani lasceremo un pezzo del nostro passato.

Sergio Bezzanti

 

<<< torna alla pagina dei Personaggi del Cammino

se siete stati testimoni di incontri particolari in cammino e li volete raccontare, scrivete a:
info@pellegrinibelluno.it


Questo sito non ha fini di lucro e non fa uso di cookie di profilazione, ma è possiblile che utilizzi dei cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi. I cookie sono minuscoli file che, a seconda del sito che si sta visitando, vengono memorizzati nel proprio computer dal programma di navigazione internet che si sta utilizzando (Chrome, FireFox, Internet Explorer, ecc.) e vi rimangono per un periodo di tempo indefinito. Ci˛ permette di salvare le impostazioni e preferenze e di conseguenza ricordare i dati di login per facilitare la ricerca. I cookie per˛, a tutela della propria PRIVACY, si possono cancellare e/o disabilitare seguendo le informazioni inserite nelle funzioni avanzate del programma (browser) utilizzato per navigare e fare le ricerche in internet. Tutti i loghi, nomi e marchi commerciali e le immagini riprodotte in questo sito sono dei rispettivi proprietari
> webmaster: Oriano Rinaldo - www.pellegrinibelluno.it <

web counter