Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.
WebCam cammino
CRTVG

-
- León (RTVCyl.es)
- Burgos (RTVCyl.es)
 
Non sempre le WebCam sono attive e funzionanti. Alcune sono "live" altre hanno tempi di risposta variabili.

Nelle ultime 24 ore sono arrivati a Santiago:
fare Refresh della videata o F5
il cammino di Santiago
Francesca Marroccoli - da Sarria a Santiago (marzo 2018)
Pensieri in cammino ...

Sono giunta! Al mio sesto giorno di cammino! Sono giunta alla sua fine!
Cosa posso dire?
Ho capito che è un po’ una follia chiamarlo cammino, perché cammino è solo un modo di muovere i tuoi piedi, in realtà cammino non è, in realtà è un percorso ... un percorso interiore!
Semplicemente perché ho visto muovere gambe, piedi e cuore a persone anziane, molto anziane ... le ho viste percorrere insieme mano nella mano strade impraticabili, ed ho pensato "chissà quante strade inagibili alla loro veneranda età avranno già attraversato, eppure son qua, a combattere volutamente contro una nuova via impervia"!
Ho visto giovani percorrere senza nessuno al loro fianco, forse in cerca di risposte nella più totale solitudine, anche se, a dire il vero, durante il cammino non si è mai realmente soli!
Ho visto meravigliosamente percorrere quelle grandi ed ardue strade sterrate, anche da piccoli passi mossi da un pargolo di appena qualche anno!!
Questo sta a significare che, sembra sempre tutto impossibile, ma poi passo dopo passo affronti ognuno dei tuoi limiti e arrivi ... arrivi a Santiago!
Un po’ come succede nella vita ...
Ho capito che il cammino in sè è semplicemente una metafora della vita, è un modo per dirti: tutto può sembrati in salita, ma finché non osi, non troverai mai discese, non arriverai mai dove il tuo cuore vorrà! A volte è solo un po’ per inerzia, ma se ci provi le forze le trovi!
Nulla è impossibile se, quando il tuo corpo è ormai stanco e pronto ad abbandonarti, inizi a seguire un po’ il tuo cuore e la tua voglia di arrivare!
Neanche le temperature e le perturbazioni meteorologiche hanno rallentato questo nostro viaggio, anzi son state parte integrante di esso, perché il contesto attraversato quasi completamente immerso nella natura, è stato reso magico da quella giusta atmosfera quasi autunnale. Ricordo ancora tutti coloro che avevano visto come una follia intraprendere l’avventura in questo periodo, a loro voglio dire che: se l’avessimo percorso con altre temperature, non sarebbe stato assolutamente lo stesso, non ci sarebbe stata quella giusta magia ad accompagnarci, o forse chissà, semplicemente quella pioggia caduta a fiumi era solo un modo per benedire i nostri passi stanchi; forse era solo un modo per farci intendere che qualcuno dall’alto c’era e ci sosteneva! D’altronde a volte il sole basta portarselo dentro!
A tratti mi son sembrata una piccola Tomb Raider, una mini guerriera esploratrice con il suo zainetto in spalla e le sue munizioni, altre volte, forse molte volte, mi son sembrata invece una grande Maria DOLORES: un po’ come succede nei grandi classici della vita, accusavo colpi e dolori in ogni dove, ma Santiago ti insegna che son proprio le tappe più dolenti a darti la giusta carica per ripartire; son proprio le vittorie più ardue a darti la soddisfazione del podio più alto: sin dolor no hay gloria, è proprio vero!
Mi sembrava forse impossibile arrivarci, ma lo è finché non vien fatto! Passo dopo passo, km dopo km, i miei piedi erano stanchi e non vedevano l’ora di giungere nel paesotto che avrebbe dato lo stop ogni giorno alla nostra tappa....ma con il senno di poi, ora quasi quasi, follemente riprenderei quello zaino e lo ripercorrerei di istinto ex novo! Forse perché, i tuoi piedi vorranno rimanere sempre stanchi e sporchi, forse perché è così bello sentirsi vivi e vissuti; è così bello essere invasa dal fango e nonostante tutto ridere e sguazzarci!
Ho capito che a Santiago nessuno incontri per caso ... il viandante ti “piglia” ad un determinato km, condivide con te qualche passo e poi ti lascia andare ... ti lascia andare proprio quando hai acquisito nuove forze ... è come se quel qualcuno fosse il buon Dio che ti sta meticolosamente conducendo sulla retta via ... ed é ancor più curioso incontrare questo qualcuno nei momenti in cui il tuo corpo ed il tuo spirito ne hanno bisogno! Ovviamente questo non lo comprendi quando ci sei con quel qualcuno, ma ne prendi coscienza quando quel qualcuno ti ha lasciato andare ... ti ha lasciato andare per farti riflettere in solitaria! Sono un po’ come delle pacche sulle spalle ... come fosse una spinta verso il rush finale!
Questo zaino, che le mie spalle conoscono bene, possa essere simbolo dei miei sforzi riposti in queste tappe affrontate e possa pesare in favore dei miei buoni propositi!
Con la speranza e voglia che, chissà, un giorno queste tappe formidabili possa percorrerle con coloro che realmente fanno parte del mio cammino di vita! È anche un po’ a loro che dedico questo mio viaggio: in questi pochi miei cm, da qualche parte è situato un cuore, quel piccolo cuore contiene un mondo di bene per voi, compañeros della mia vita!
Ho portato con me ben impresso nella mia mente e nel mio cuore, ogni singolo stralcio di incoraggiamento, messaggio, parola o semplice smile inviato ... grazie per la forza che mi avete donato!
Sopratutto grazie al compañeros che mi ha spronata e mi ha donato questa esperienza che altrimenti non avrei mai vissuto!
Sono stata un po’ prolissa, ma non son stata io ... hanno parlato semplicemente le mie emozioni!
Buen camino a todos! Vi voglio bene!

Fra Marrocco
Cammino di Santiago 5 Marzo / 10 Marzo 2018
Sarria - Santiago

Torna alla pagina delle testimonianze:


Questo sito non ha fini di lucro e non fa uso di cookie di profilazione, ma è possiblile che utilizzi dei cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi. I cookie sono minuscoli file che, a seconda del sito che si sta visitando, vengono memorizzati nel proprio computer dal programma di navigazione internet che si sta utilizzando (Chrome, FireFox, Internet Explorer, ecc.) e vi rimangono per un periodo di tempo indefinito. Ci˛ permette di salvare le impostazioni e preferenze e di conseguenza ricordare i dati di login per facilitare la ricerca. I cookie per˛, a tutela della propria PRIVACY, si possono cancellare e/o disabilitare seguendo le informazioni inserite nelle funzioni avanzate del programma (browser) utilizzato per navigare e fare le ricerche in internet. Tutti i loghi, nomi e marchi commerciali e le immagini riprodotte in questo sito sono dei rispettivi proprietari
> webmaster: Oriano Rinaldo - www.pellegrinibelluno.it <

web counter