Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.

il cammino di Santiago
il camminio di Santiago - filmati
Buono a sapersi ...

Le vesciche (ampollas)... ahi ahi ahii che dolor!!

Qualche suggerimento ... ma non da medico!

Fare il cammino e sperare di non avere neanche una vescica ... e come pensare nella vita di non prendere mai un raffreddore; qualcuno ha tale fortuna (personalmente sono stato uno di quelli ...), ma è un inconveniente che capita prima o poi, con più o meno intensità, a tutti.
Le cause sono varie:

  • La predisposizione. Ognuno fisicamente è più o meno predisposto a tali inconvenienti, dipende ovviamente dalla delicatezza e dalla sensibilità della pelle dei piedi.
  • Le calzature e/o i calzini non corretti (vedi sezione attrezzatura)
  • Le condizioni meteo ... pioggia, calzature e piedi bagnati che favoriscono l'insorgere dell'incoveniente.

Qualunque sia la causa, il rimedio migliore e quello della "nonna": pulizia, ago e filo!

Cosa fare?

Importanti sono, l'igiene e la pulizia. Lavare bene e delicatamente i piedi con abbondante acqua e sapone e lasciandoli magari in ammollo con acqua e sale.
Poi con le mani accuratamente lavate, disinfettare con una buona dose di Betadine™ l’ago, il filo e la vescica (anche l'alcool va bene ... ma brucia di più!!), bucare la vescica lasciando dentro il filo che fungerà da drenaggio. Con un batufolo di cotone imbevuto di disinfettante eventualmente premere delicatamente sulla vescica per favorire la fuoriuscita completa del siero.
Coprire senza comprimere con una garza sterile da cambiare almeno una volta al giorno. Durante le soste del cammino togliere la calzatura e far prendere aria ai piedi. Quando la parte lesa sarà asciutta e rimarginata (almeno un paio di giorni) si potrà anche proteggere con un cerotto speciale per vesciche ... ma non è necessario e comunque da usare solamente a guarigione completamente avvenuta.
Importante è l'igiene ... una vescica sporca o trascurata, che sanguina, che si infetta, può essere causa di spiacevoli conseguenze (febbri) che richiedono cure da cavallo e nel peggiore dei casi, al ricovero ospedaliero ... e quindi fine del cammino.

Per approfondire l'argomento:
>>> http://www.albanesi.it/Arearossa/Articoli/02vesciche35.htm
>>> http://www.my-personaltrainer.it/vesciche.html


 

 


Questo sito non ha fini di lucro e non fa uso di cookie di profilazione, ma è possiblile che utilizzi dei cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi. I cookie sono minuscoli file che, a seconda del sito che si sta visitando, vengono memorizzati nel proprio computer dal programma di navigazione internet che si sta utilizzando (Chrome, FireFox, Internet Explorer, ecc.) e vi rimangono per un periodo di tempo indefinito. Ci˛ permette di salvare le impostazioni e preferenze e di conseguenza ricordare i dati di login per facilitare la ricerca. I cookie per˛, a tutela della propria PRIVACY, si possono cancellare e/o disabilitare seguendo le informazioni inserite nelle funzioni avanzate del programma (browser) utilizzato per navigare e fare le ricerche in internet. Tutti i loghi, nomi e marchi commerciali e le immagini riprodotte in questo sito sono dei rispettivi proprietari
> webmaster: Oriano Rinaldo - www.pellegrinibelluno.it <

web counter